top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

CONFERENCE LEAGUE. LA LAZIO IN OLANDA PER PROVARE A PASSARE IL TURNO

I biancocelesti partono dall'uno a due in favore dell'AZ Alkmaar ma hanno il potenziale tecnico per capovolgere il risultato a proprio vantaggio



- articolo di Massimo Catalucci


Alkmaar (Olanda), 16 marzo 2023 - "Dobbiamo avere la testa su questa partita, convinti di poter passare il turno" - Queste le parole in conferenza stampa ieri, di Mister Sarri. E come dargli torto? La Lazio quando è concentrata ed umile, può mettere paura a chiunque...si veda la gara di Napoli in campionato dove ha giocatola gara perfetta.


Quindi, perché non pensare di poter passare il turno? Certo è, che la testa, il cuore e le gambe, fino al fischio finale dell'arbitro, devono stare dentro la gara di questa sera che si giocherà all'AFAS Stadion con calcio d'inizio alle ore 21:00.


Sappiamo, altresì, che questa è la seconda settimana più calda di tutto il campionato di Serie A per la Capitale d'Italia, perché domenica 19 marzo, si giocherà la stracittadina nella città eterna tra le due squadre capitoline, Lazio e Roma. E non sarà facile per i ragazzi di Mister Sarri, lasciare fuori dalle proprie emozioni la prossima imminente sfida romana ma dovranno farlo, se vogliono passare il turno in Conference League, anche perché un passo falso, potrebbe condizionare la gara di domenica, dove la Lazio avrà dalla sua gran parte del pubblico sugli spalti dello Stadio Olimpico, visto che il turno di campionato prevede che siano i biancocelesti a giocare in casa.


Riguardo la formazione che stasera scenderà in campo, ci dovrebbero essere delle novità, almeno negli undici iniziali che scenderanno in campo. Intanto, dobbiamo registrare ancora l'assenza di Immobile che non si sa, a questo punto, se sarà disponibile per il Derby (i tifosi lo sperano). Comunque, in porta troveremo il portiere di coppa, Maximiano; nella linea difensiva, Gila e Casale dovrebbero agire centrali e ai loro lati, a destra Lazzari e a sinistra Marusic; i tre di centrocampo, dovrebbero essere Vecino in mezzo tra Luis Alberto a sinistra e Basic a destra; davanti, Cancellieri appare in vantaggio sulla fascia destra e naturalmente, troveremo centrale l'ormai sostituto di Immobile, Felipe Anderson con Zaccagni alla sua sinistra.



Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara


JANSEN - Ovviamente questa partita non è finita, non posso dire niente. Siamo avanti di un gol, quelli fuori casa non contano più nulla, ma faremo di tutto per passare il turno. Abbiamo analizzato i primi 25 minuti dell’andata, dobbiamo pensare al nostro gioco. Abbiamo perso palla e concesso alla Lazio le prime occasioni. Magari stavolta ci saranno scenari diversi, anche loro hanno imparato dal primo round”.


“Difficile capire come giocheranno, era così anche la scorsa settimana. Hanno cambiato diverse volte la formazione e so che ci sarà il derby, per noi non è importante. Ho molto rispetto per Sarri, allena molto bene una grande squadra. Il suo stile di gioco lo puoi riconoscere subito, si nota subito la sua mano, è impressionante. È stato sicuramente una grande fonte di ispirazione e ha guidato grandissime squadre, mi piace il suo modo di giocare”.


“Siamo felici del sold out, i tifosi ci aiuteranno domani per centrare un buon risultato. Per molti giocatori sarà una delle partite più importanti, ma conosco i ragazzi, siamo forti a mantenere le nostre abitudini”.


SARRI - "Tutte le italiane hanno fatto bene in Europa? Vuol dire che siamo peggio delle altre italiane, c’è poco da fare commenti", dice Sarri. "Io penso però che prima di far bene in Europa bisogna pensare a fare bene in Italia, lo dico in generale per tutte le squadre, guardando ad esempio alla crescita del Napoli che prima è diventato grande prima in Italia e poi in Europa. Per domani vediamo di metterli in difficoltà e se c’è possibilità di passare il turno".


"Dobbiamo avere la testa su questa partita, convinti di poter passare il turno: è l’unico modo per farcela, altrimenti le possibilità non esistono e usciamo di sicuro. La mentalità dei giocatori? Uno che prende centinaia di migliaia di euro al mese non può avere alibi. I giocatori sono adulti, poi sotto stress uno può sbagliare le partite come succede in tutti i lavori del mondo. Ci sono partite che ci danno più gusto e altre che ne danno meno, ma ora bisogna pensare solo a mettere a posto il risultato dell’andata".


"Le insidie saranno più o meno le stesse dell'andata. Loro sono bravissimi a rubare palla e diventare pericolosi in pochissimi secondi. Gli abbiamo concesso diverse opportunità e le hanno sfruttate bene. Ma quando si difendono bassi ci hanno concesso tante possibilità e noi all’andata non le abbiamo sfruttate, siamo stati un po' presuntuosi e dovremmo essere più cattivi, cosa che è mancata all'andata".


"La sensazione è che nella conduzione delle partite siamo più applicati e attenti in campionato che in Europa. Una cosa che può nascere in maniera inconsapevole. Il gruppo potrebbe sentire in maniera inconscia di voler far meglio in campionato piuttosto che in questa condizione, e secondo me è un errore".

"Ho sentito un commento che diceva ‘le squadre in zona Champions non corrono tanto’. Se faccio la proiezione, vedo che le squadre in lotta Champions stanno facendo gli stessi punti dell’anno scorso, con l’anomalia del Napoli che in Italia l’abbiamo già vissuta qualche anno fa con la Juventus, che aveva questi distacchi. Qualcuno però pur di commentare sfida la matematica. Il livello del nostro calcio non è così basso come può sembrare”.

“Quando si parla di eliminazione diretta la qualificazione te la giochi sempre. Ad oggi abbiamo avuto la fortuna di avere pochissimi infortuni muscolari in una stagione condizionata da una scelta assurda come quella di far giocare il Mondiale a dicembre. Dal 4 gennaio giochiamo ogni 3-4 giorni e questo comporta infortuni, decadimenti di qualità, di spettacolarità delle partite. Ma questo interessa poco. Il campo lì fuori è indecente, sono rimasto l’unico dinosauro che guarda a queste cose. I cambi si dovranno fare sperando di mandare in campo una formazione ugualmente competitiva".


"Bologna è stata una partita dispendiosa. Luis Alberto è stato male la notte per un virus gastrointestinale, che qualcosa ti toglie, e il giorno dopo si è ripreso, in allenamento l’ho visto abbastanza bene. Milinkovic è uno di quelli che nell’ultimo periodo ha giocato meno, andrà a fare un paio di partite anche con la la nazionale e scusate se mi viene da ridere a pensare che ci saranno anche le nazionali. Per fortuna sono vecchio e vicino a smettere di allenare. Immobile? Non ci sono novità, quando siamo partiti era ancora in clinica".


Le probabili formazioni


Az Alkmaar (4-2-3-1): Ryan; Sugawara, Chatzidiakos, Goes, Kerkez; Clasie, Reijnders; Odgaard, Mijnans, Karlsson; Pavlidis.

All. Pascal Jansen.


Lazio (4-3-3): Maximiano; Lazzari, Casale, Gila, Marusic; Luis Alberto, Vecino, Basic; Cancellieri, Felipe Anderson, Zaccagni.

All. Maurizio Sarri.


La squadra arbitrale, VAR e AVAR


Arbitro: Matej Jug (SVN).

Assistenti di linea: Matej Žunič (SVN) - Manuel Vidali (SVN)

IV Uomo: Asmir Sagrković (SVN)

V.A.R.: Rade Obrenovič (SVN)

A.V.A.R.: Nejc Kajtazovic (SVN)



Dove seguire la gara in TV e in Streaming


La partita è in programma per giovedì 16 marzo 2023 all'AFAS Stadion, con calcio d'inizio alle ore 21:00. Az Alkmaar-Lazio sarà trasmessa da Sky sui canali di Sky Sport Football (canale 203) e su Sky Sport Canale 253. il match sarà trasmesso anche sulla piattaforma di Dazn, e l'incontro sarà visibile sull'apposita app scaricabile su Smart tv, tablet, smartphone e pc o le televisioni collegate a TimVisionBox, console Playstation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S) o, ancora, ad un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. La gara sarà inoltre fruibile in streaming su SkyGo, disponibile anche su dispositivi mobili dopo aver scaricato l'apposita app.



ELENCO ARTICOLI LAZIO ANNO 2022-2023

=======================================================

Nell’elenco che segue trovate tutti gli articoli a firma di Massimo Catalucci, della stagione calcistica 2022/2023 della S.S. Lazio – Cliccare sul link del “Titolo” che interessa per leggere l’articolo collegato.



コメント


bottom of page