top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

L'ATALANTA FA LA LAZIO DELL'ANDATA E VINCE CON UN NETTO 2 A 0 LO SCONTRO DIRETTO

In ottica qualificazione Champions League, Sarri: "Abbiamo perso una battaglia non la guerra". Gasperini: "La nostra migliore prestazione della stagione e Hojlund ha margini di miglioramento notevoli"



- articolo di Massimo Catalucci


Roma, 13 febbraio 2023 - Un'Atalanta agonisticamente più determinata l'ha avuta vinta su una Lazio che ancora non riesce a dare continuità ad una mentalità propositiva da grande squadra. Eppure le occasioni per passare in vantaggio o quanto meno recuperare quando era passata in svantaggio nel primo tempo, la Lazio le ha avute, in particolare con Immobile.


Già, Immobile...un ragazzo che comincia ad avere i suoi anni ma che corre ancora come un ragazzino: lo abbiamo visto recuperare palloni nella propria area di rigore cercando di squillare la tromba per i propri compagni ma per questo dispendio di energie, lo abbiamo anche visto sbagliare dei gol fatti nella gara contro i bergamaschi.


Ma allo scugnizzo partenopeo, naturalizzato romano sponda laziale, non gli sipuò rimproverare nulla. Il problema lo conosciamo da tempo, gli manca un degno sostituto che, con tutto rispetto per Felipe Anderson adattato, anzi, inventato oserei dire, da Sarri al centro dell'attacco laziale, avrebbe potuto sopperire alle lunghe assenze per infortuni di Immobile regalando qualche punto in più ai biancocelesti.


Ed ora attenzione, perché giovedì 16 febbraio ci sarà la gara di andata dello spareggio di Conference League contro i rumeni del Cluj-Napoca, meglio conosciuto come CFR Cluj e poi, domenica 19, a distanza di circa 76 ore la Lazio in trasferta incontrerà la Salernitana nella 23a gara del girone di ritorno campionato italiano di Serie A.


Le dichiarazioni degli allenatori nel post-gara


SARRI - “Abbiamo trovato una squadra forte, in grande condizione fisica. In queste serate sono problematici per tutti, anche se la prima palla gol ce l'abbiamo avuta noi".


"Abbiamo reagito bene allo svantaggio, creando le occasioni giuste per pareggiare. Quando avevamo la sensazione di averli messi in difficoltà abbiamo preso il secondo gol su una palla persa".


"Siamo in un momento più delicato ma ne verremo fuori. Io ho visto una squadra combattiva, dentro la partita anche nei momenti di difficoltà. Non sono estremamente preoccupato, è una battaglia persa ma restano 16 partite, la guerra è molto lunga".


"Immobile sta vivendo le problematiche di un ragazzo che da diversi mesi fa 15 giorni in campo e 15 in infermeria. Non ha trovato continuità e quindi fa fatica".


GASPERINI - "Probabilmente la migliore Atalanta della stagione, dato il valore dell'avversario e i numeri che abbiamo fatto. Questa è una di quelle partite che danno fiducia. Abbiamo ribaltato la gara di andata, che invece è forse è stata una delle nostre peggiori".


"Non ci siamo mai tirati indietro. In questo momento cerchiamo di fare il massimo in ogni partita: a dieci giornate dalla fine vedremo dove saremo. Se dovessimo tornare in Champions, sarebbe un risultato straordinario". ù


"Hojlund ha dei margini notevoli, è un diamante da sgrezzare. Ha spirito, energia, qualità tecnica: ma non possiamo mettere solo lui sotto i riflettori: oggi tutti hanno dato il massimo. Ha delle caratteristiche simili a Haaland. Nei 100 metri va sotto gli 11 secondi. Ha una frequenza di passo incredibile per la statura".


Il tabellino della gara


Lazio (4-3-3): Provedel; Marusic, Casale, Romagnoli (39° Patric), Hysaj (13° st Lazzari); Milinkovic-Savic, Cataldi (12° st Vecino), Luis Alberto; Felipe Anderson (12' st Pedro), Immobile, Zaccagni.

A disp.: Maximiano, Adamonis, Gila, Pellegrini, Marcos Antonio, Basic, Cancellieri, Romero.

All.: Sarri


Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Djimsiti, Scalvini (14' st Palomino); Hateboer (18' st Demiral), De Roon, Ederson, Zappacosta; Koopmeiners; Hojlund (44' st Zapata), Lookman (44' st Boga).

A disp.: Bertini, Sportiello, Okoli, Ruggeri, Vorlicky, Soppy.

All.: Gasperini


Arbitro: Orsato

Marcatori: 23' Zappacosta (A), 20' st Hojlund (A)

Ammoniti: Zaccagni (L), Scalvini, De Roon (A)




Comentarios


bottom of page