top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

LAZIO BOLOGNA 1-0. BIANCOCELESTI AI QUARTI DI FINALE DI COPPA ITALIA

Sarri: "Ora spero e mi aspetto di riavere al più presto Immobile. Tensioni con la società? Non mi devo chiarire con nessuno"



- articolo di Massimo Catalucci


Bologna, 21 gennaio 2023 - La Lazio archivia gli ottavi di finale di coppa Italia e accede ai quarti con una prestazione convincente, liquidando il Bologna con un gol di Felipe Anderson, il terzo in tre gare. La gara è stata dominata dai biancocelesti e Maximiano, giovedì sera tra i pali della difesa laziale al posto Provedel, ha potuto trascorrere una serata tranquilla perché gli emiliani non si sono mai resi pericolosi, merito anche di una difesa sempre più attenta.


Mister Sarri in questa gara ha potuto schierare tutti i suoi titolari, avendo un buon margine di tempo per recuperare le forze in vista della prossima importante sfida di campionato, sempre allo Stadio Olimpico della Capitale, contro il Milan. Uno scontro diretto da alta classifica, quello che si giocherà martedì prossimo con inizio alle ore 20:45.


Le dichiarazioni degli allenatori nel post-gara


SARRI - "Queste sono partite ad altissimo rischio - ha detto l'allenatore biancoceleste in conferenza stampa -, ho schierato i titolari per dare un messaggio alla squadra, ma era anche un'opportunità del calendario, considerando che rigiocheremo tra cinque giorni (la Lazio affronterà il Milan in campionato martedì 24 gennaio, ndr). Però non so se sarà una cosa ripetibile in futuro. La prestazione è stata comunque buona e la partita in controllo totale, mi spiace solo non aver fatto il secondo gol". Una vittoria ancora più importante perché arrivata senza Immobile, out per infortunio: "Se nella prima mezz'ora ci fosse stato Ciro, sarei stato più sereno - ha ammesso Sarri -, ma stiamo facendo bene anche senza di lui. Certo, preferirei averlo in tutte le partite, non solo in campo ma anche fuori. Immobile è un punto di riferimento a cui la squadra si appoggia spesso. Quando tornerà? È difficile fare delle ipotesi, credo abbia un controllo martedì o mercoledì e quindi avremo indicazioni più precise sui tempi. Mi aspetto e spero che il rientro sia abbastanza veloce".


"Sergej non è al top, ma è sbagliato dire che giochi con superficialità. In ogni caso, mi aspetto una crescita esponenziale in due, tre partite. Le voci sul futuro di Luis Alberto? Lui sa benissimo che al momento non ci sono possibilità che vada via. Come ho sempre detto, è il giocatore nella migliore condizione forma fisica e mentale. In questo momento è un giocatore totale, fenomenale". Chiusura sulle voci circolate relative ad alcune tensioni con la società: "Io non mi devo chiarire con nessuno - ha concluso l'allenatore -, do le mie sensazioni e i miei pensieri. Non ho mancato di rispetto a nessuno, quindi non ho niente da chiarire".


MOTTA - "Oggi è stata una gara difficile contro una buona squadra. Io ho avuto tanti allenatore da cui ho cercato di prendere qualcosa ma voglio dare alla mia squadra quello che ho io in testa. Orsolini a sinistra perché mi piace quando apre il campo, quando va in profondità e tira in porta o combina con il terzino. Può giocare su tutti e due i lati, dipende dall'avversaria".


"Non sapete quanto mi piace Sosa nonostante l'errore. Aveva voglia di chiedere la palla di mettere in difficoltà la Lazio. Lui sa che mi piace tantissimo però da tutti voglio questa attitudine. E' quella giusta in tutti i sensi. Per competere contro queste squadre sicuramente dobbiamo tutti alzare il livello ma torno alla cosa di Sosa. Ha giocato partite contro Juventus e Inter: non ha timore, né paura. L'errore possiamo parlare che è scivolato ma gli altri possono e devono aiutare di più anche con la parola. Lui dimostra sempre di essere così invece: ha un carattere che mi piace molto".


Come sta Medel? Era previsto il cambio di Soumaro?


"Non so è uscito per un problema alla coscia vediamo domani. Mi dicono risentimento al quadricipite da valutare. Il cambio era previsto".


Il tabellino della gara


Lazio (4-3-3): Luis Maximiano 6; Lazzari 6,5 (dal 67° Marusic 6), Patric 6,5, Romagnoli 6 (dal 67° Casale 6), Hysaj 6,5; Milinkovic-Savic 6,5 (dall’80° Vecino s.v.), Cataldi 6 (dal 92° Marcos Antonio s.v.), Luis Alberto 6,5; Pedro 6,5 (dall’80° Romero s.v.), Felipe Anderson 7, Zaccagni 7.


All.: Sarri 7


Bologna (4-2-3-1): Skorupski 6,5; Cambiaso 5, Soumaoro 6 (dal 46° Lucumi 6), Sosa 4, Lykogiannis 5; Schouten 6 (dal 46° Medel 5,5 (dal 67’ Pyyhtia 5,5), Moro 6; Dominguez 5,5, Aebischer 5,5 (dal 64° Soriano 5,5), Orsolini 5,5 (dal 64° Zirkzee 5,5); Barrow 5,5.


All.: Thiago Motta 5


Marcatori: 33° Felipe Anderson (L)

Ammoniti: Zaccagni (L), Luis Alberto (L); Sosa (B), Zirkzee (B)

Espulsi:

Arbitro: Baroni


6 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page