top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

LAZIO - EMPOLI. BIANCOCELESTI CHIAMATI A RECUPERARE CREDIBILITA' DOPO LA BRUTTA FIGURA DI LECCE

Nel tridente laziale con Immobile e Felipe Anderson, sono in ballottaggio per la terza punta, Pedro e Zaccagni.



- articolo di Massimo Catalucci


Roma, 8 gennaio 2023 - Difficile smaltire la brutta figura rimediata a Lecce ma oggi i biancocelesti, davanti il proprio pubblico, nello Stadio Olimipico nella Capitale, sono chiamati a scendere in campo con maggiore umiltà e con quella determinazione mentale e fisica necessarie per dimostrare che la trasferta in Puglia è stata l'ennesimo (speriamo ultimo) passo falso fatto dalla squadra di Mister Sarri.


E come dice il tecnico biancoceleste, è solo la testa che deve cambiare perché gli schemi di gioco oramai sono stati acquisiti ampiamente, così come la forma fisica che c'è, eccetto per qualche "acciacco" dato da infortuni muscolari accusato da qualche suo giocatore.


Oggi, la squadra dovrebbe ritrovare Luis Alberto a centrocampo, insieme a Cataldi e Milinkovic Savic. Nel tridente, Pedro e Zaccagni sono in ballottaggio tra loro per affiancare Immobile e Felipe Anderson. La linea difensiva sarà la stessa scesa in campo dal primo minuto a Lecce: Provedel in porta; difensori esterni Lazzari e Marusic, centrali Casale e Romagnoli.


Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara



SARRI - Nessuna dichiarazione del tecnico biancoceleste nel pre-gara







ZANETTI - Anche a Udine avete fatto un’ottima partita, con un Caputo in più nel motore.

“Come avevamo detto Caputo sa giocare molto bene lui ma anche fa giocare bene gli altri. Secondo me abbiamo fatto cose buone, altre meno, perché dovevamo produrre qualcosa in più visto il binario in cui avevamo messo la partita. Ci hanno dato ripartenze nelle quali non siamo riusciti a chiudere la partita. C’è più potenziale di prima, nel complesso non abbiamo perso niente del nostro spirito”


Domani (oggi - NDR) affrontate una squadra forte che gioca bene al calcio.

“Normale che la Lazio, per quello che ha dimostrato, è una squadra centrata, a tratti ingiocabile, che abbina l’idea di calcio che tutti conosciamo del mister con tanti calciatori di talento. La Lazio è una squadra importante, è quasi superfluo parlarne. Non dobbiamo abbassarci troppo e portarci il pericolo in casa. Dobbiamo essere più cinici quando ci offriranno degli spazi e delle opportunità”


Il dato statistico, a Roma l’Empoli non ha mai vinto. Tabù da sfatare? “Speriamo, avevamo fatto un discorso simile a Udine ed è successo. Le partite vanno giocate, vogliamo farlo e abbiamo una condizione psicologica chiara. Possiamo non guardare la classifica, ragioniamo gara per gara sapendo che questa partita è stata preparata in un’ora e mezza”


Com’è la situazione infortunati? “Ci mancherà Akpa, ma anche Haas. Henderson non ha molti minuti nelle gambe e Bandinelli, che per noi è molto importante, non sta benissimo perché non si allena con regolarità. Diventa difficile pensare che abbia più di tot minuti nelle gambe, in questo momento non stiamo benissimo. Probabilmente rivedremo qualche ragazzo che scalpita”


Riguardando la gara di Udine è stata preparata molto bene. La Lazio ha caratteristiche diverse? “Hanno un grande centravanti che ha dei tempi straordinari ad attaccare la profondità, cosa che faceva meno Beto. Dobbiamo sopperire questa cosa col reparto”

Le probabili formazioni


LAZIO (4-3-3), la probabile formazione: Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic; Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni o Pedro.


All. Sarri


EMPOLI (4-3-2-1), la probabile formazione: Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Grassi, Marin, Bandinelli; Baldanzi; Caputo, Satriano.


All. Zanetti


La squadra arbitrale, VAR e AVAR


Arbitro: Ivano Pezzuto (sez. Lecce).

Assistenti di linea: Palermo - Ceccon

IV Uomo: Prontera

VAR: Nasca

AVAR: Fabbri



Dove seguire la diretta TV e in Streaming


Lazio-Empoli sarà trasmessa in esclusiva in diretta streaming da DAZN e sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all'applicazione, su tutti i televisori collegati al TIMVISION BOX, ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S) o ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

Coloro che sono abbonati sia a DAZN, sia a Sky, potranno seguire la partita sulla propria tv anche grazie alla app presente sul decoder Sky Q e attraverso il canale Zona DAZN (numero 214 del satellite), attivabile al costo aggiuntivo di 5 euro al mese.


========================================================




12 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page