top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

BOLOGNA LAZIO 0-0. UNA GARA GIOCATA A RITMI LENTI CON UN PAIO DI "FIAMMATE" PER PARTE

SARRI: "Non stiamo creando poco, concretizziamo poco. In alcune occasioni non siamo andati al tiro ed è una bestemmia" - MOTTA: "Arnautovic non trova spazio? Barrow si sta meritando ora di giocare, Zirkzee di subentrare"



- articolo di Massimo Catalucci


Bologna, 12 marzo 2023 - I ritmi della gara di ieri sera tra Bologna e Lazio, non sono stati esaltanti se non in un paio di fiammate per parte. Diciamo che il match ha avuto una condotta molto lenta a lunghi tratti soporifera.


E' inevitabile che l'assenza di Immobile toglie alla Lazio la possibilità di avere più profondità in attacco e il bravo Felipe Anderson fa quel che può ma non può sostituire il bomber biancoceleste che se quest'anno avesse potuto giocare con continuità, probabilmente, la classifica della squadra allenata da Mister Sarri, oggi sarebbe ancora più importante di quello che attualmente è.


Ma come si dice, "il convento passa questo" e il tecnico biancoceleste deve portare a termine la stagione con gli effettivi che ha in organico.


Tutto sommato, il risultato di ieri è da considerare positivo, visto che Inter e Atalanta in questa giornata hanno perso e se Milan e Roma oggi dovessero vincere, si apposterebbero in condominio con i nerazzurri di Mister Inzaghi a 50 punti, al secondo posto, con la Lazio che segue a un solo punto di distanza e con uno scontro diretto da giocare domenica prossima in quel del derby della Capitale.

L'unico elemento di disturbo che potrebbe creare interferenze nella concentrazione dei ragazzi di Mister Sarri, tra oggi e la prossima gara di campionato (derby), è il match di ritorno da giocare in Olanda giovedì prossimo contro l'AZ Alkmaar, dove la Lazio parte in svantaggio di 1-2, per la sconfitta rimediata nella partita di andata giocata in casa.


Le dichiarazioni degli allenatori nel post-gara


MOTTA - Arnautovic arrabbiato? Non l’ho visto, dovete chiedere a lui. Sono sempre scelte tecniche”.


“Non trova spazio? Barrow si sta meritando ora di giocare, Zirkzee di subentrare. In questo momento meritano gli altri di giocare. Ora pensiamo alla prossima partita per capire chi giocherà dall’inizio e chi subentrerà”.


Se dovesse venire da me arrabbiato? È normalissimo. Lo era Gary quando non giocava, lo era allo stesso modo Jerdy. Sono cose normali”.


Musa? Ha fatto una grande partita, è un attaccante fantastico, ha qualità, dà profondità, pressa insieme alla squadra, sono molto contento della sua serata come di quella di tutti gli altri. Deve continuare così e sono convinto segnerà. Gli ho chiesto anche la disponibilità di tornare a giocare in fascia, la sua risposta è stata affermativa. È questo è bellissimo”.


“Noi crediamo nel lavoro, nel collettivo e nell’impegno”.


SARRI - "Abbiamo fatto una partita seria, giocando un buon calcio per 80 metri. C'è mancato qualcosa davanti ma giocare qui non è semplice, la prestazione è stata di buon livello".


"L'anno scorso Immobile era a 19/20 gol, se avesse giocato con continuità probabilmente saremmo in media. Non stiamo creando poco, concretizziamo poco. In alcune occasioni non siamo andati al tiro ed è una bestemmia".


"Mi auguro che manchi sempre quel margine di miglioramento, è la benzina per il nostro lavoro e le nostre motivazioni. Uno che fa l'allenatore deve avere delle motivazioni feroci, se l'obiettivo è irraggiungibile per me è meglio. La perfezione è un'utopia".


A tale proposito quanto contano le esperienze maturate in carriera? "Nagelsmann, ad esempio, è un baciato da Dio, con pochissima esperienza si è trovato a guidare una delle migliori squadre europee. Io vengo da un calcio polveroso, il mio è stato un percorso lungo e difficile però mi sono divertito. Mi rimane tutto, da allenatore sei la somma delle esperienze che hai fatto, nei dilettanti l'aspetto tattico è lo stesso, cambia la qualità dei giocatori".


Dopo la sconfitta con l'AZ, Sarri ha deciso di rasarsi a zero: "Avevo la moglie che rompeva, però vincevamo tutte le partite e io la rimbalzavo. Dopo la sconfitta con l'AZ non avevo più scuse". Sull'assenza di Mourinho nel derby: "A me dispiace, perché lo vedo sempre volentieri e fa parte dello spettacolo".


Il tabellino della gara


Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Soumaoro, Lucumì, Cambiaso; Moro (17° st Pyythia), Schouten (17° st Medel); Aebischer (35° st Soriano), Ferguson, Kyriakopoulos (12° st Zirkzee); Barrow.

A disp.: Bardi, Ravaglia, Sosa, Bonifazi, Lykogiannis, De Silvestri, Arnautovic, Sansone.

All.: Motta


Lazio (4-3-3): Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Hysaj; Milinkovic-Savic, Vecino, Luis Alberto (18° st Basic); Pedro (35° st Cancellieri), F. Anderson, Zaccagni.

A disp.: Maximiano, Adamonis, Pellegrini, Patric, Radu, Gila, Antonio, Romero, Cataldi, Bertini, Fares.

All.: Sarri


Arbitro: Maresca


Ammoniti: Moro, Ferguson (B), Hysaj, Vecino, Zaccagni (L)





ELENCO ARTICOLI LAZIO ANNO 2022-2023

=======================================================

Nell'elenco che segue trovate tutti gli articoli a firma di Massimo Catalucci, della stagione calcistica 2022/2023 della S.S. Lazio – Cliccare sul link del “Titolo” che interessa per leggere l’articolo collegato.


12 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page