top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

FABIO RAMPELLI E FABRIZIO GHERA INCONTRANO I GRUPPI DI FRATELLI D'ITALIA DELLA PROVINCIA SUD DI ROMA

Una serata per tracciare le linee guida per l'imminente campagna elettorale delle prossime regionali nel Lazio del 2023



- articolo di Massimo Catalucci


Ardea, 1 dicembre 2022 - Si è tenuta ieri sera, in un ristorante di Ardea, una riunione organizzata da alcuni gruppi di Fratelli d'Italia della Provincia sud di Roma, vicini al Vice Presidente della Camera dei Deputati, Fabio Rampelli (FdI) e al Capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Lazio, il Consigliere Fabrizio Ghera.


L'incontro è servito per tracciare le linee guida per la prossima campagna elletorale che eleggerà, nel mese di febbraio 2023, il nuovo Presidente e il Consiglio Regionale del Lazio.


Nel corso della riunione non si è parlato dei candidati alla Presidenza della Regione Lazio per il centrodestra ma il focus è stato concentrato su Fabrizio Ghera, considerato dall'elettorato di Fratelli d'Italia il numero uno alla Regione, per cui anche questa volta correrà per riconfermarsi a consigliere regionale, cercando di superare l'ottimo risultato già ottenuto alle precedenti elezioni.


Numerosi i rappresentanti dei vari gruppi di Fratelli d'italia dei comuni limitrofi ad Ardea: Nettuno, Lanuvio, Anzio, Pomezia, Albano, Ariccia, che si sono detti pronti a giocare questa nuova partita elettorale, vicino a Fabrizio Ghera.


"Dobbiamo dare continuità a quanto fatto alle politiche di settembre scorso - ha affermato Rampelli che ha poi proseguito così - occorre che il centro destra torni a governare la Regione Lazio per creare un dialogo con il nuovo Governo per far fronte ai tanti problemi che in dieci anni il centrosinistra ha accumulato devastando la nostra regione. Ma non dobbiamo dare nulla per scontato - aggiunge Rampelli - la partita sarà dura e occorrerà l'impegno di tutti".


Poi, Fabio Rampelli, ha voluto dedicare un eleogio a Fabrizio Ghera, definito un gladiatore, un instancabile politico, sempre presente e vicino ai territori, persona che, per la sua grande dedizione alla politica esercitata con lealtà, conoscenze e competenze della macchina amministrativa, è un vero e proprio trascinatore e aggregatore.


"Fabrizio - conclude Rampelli - non è il solito politico che si fa desiderare e che si rinchiude dietro una scrivania in un ufficio della regione, è lui stesso che chiama e tiene i contatti con la base e questo suo modo di agire e concepire la politica, lo fa essere il numero uno."




留言


bottom of page