top of page
  • Immagine del redattoreMassimo Catalucci

NATALE AD ARDEA TRA ARTE, CULTURA E TRADIZIONI CRISTIANE

Al Museo Manzù presentata la XXVII rassegna polifonica di "Natale in Coro" e alla Parrocchia di San Lorenzo martire è andato in scena il Presepe vivente



- articolo di Massimo Catalucci


Ardea, 19 dicembre 2022 - Sono diverse le manifestazioni patrocinate dall'Amministrazione comunale in questo periodo di festa del Santo Natale di nostro Signore Gesù Cristo. Eventi che rappresentano un momento di aggregazione culturale, artistica ma soprattutto un momento di condivisione delle tradizioni cristiane e di raccogliemento attorno al mistero di Cristo che formano parte integrante dell'identità religiosa del popolo italiano.


Le tante attività, pensate per i più piccoli ma anche per gli adulti, sono dislocate in tutto il territorio rutulo, con particolare attenzione a quelle svolte nel centro storico di Ardea, conosciuto come "La Rocca", dove dall'otto dicembre fino all'otto gennaio, sono stati organizzati una serie di eventi per rivalutare questa parte del Paese incastonata sull'apice di un blocco di tufo, che merita di essere messa in risalto quale fulcro delle origini storiche millenarie di questa città, che vede anche nel sito archeologico di Castrum inui, il porto e fortezza romana citati nell'Eneide di Virgilio.


A tal proposito è doveroso ricordare che Ardea fonda le sue radici nel territorio rutulo, prima ancora della nascita di Roma e questa terra, dalla costa tirrenica fino ai castelli romani e ai confini con Roma Capitale, è stata paesaggio e scenario delle gesta dei personaggi e miti di un poema epico della cultura latina, scritto dal poeta Publio Virgilio Marone tra il 29 a.C. e il 19 a.C., per cui oggi, grazie all'interessamento del Prof. Giosuè Auletta, storico e profondo conoscitore del territorio rutulo, è diventata un museo a cielo aperto: l'Ecomuseo Lazio Virgiliano, nome quest'ultimo voluto per omaggiare il sommo poeta, che ha voluto includere Ardea, quale palcoscenico letterario, nella sua grande opera.


E ieri, al Museo Manzù, sempre più centro di diffusione di arte e cultura, come ha spiegato la Dott.ssa Maria Sole Cardulli, direttrice del polo museale intitolato al grande Maestro Giacomo Manzoni (questo il nome di battesimo del grande artista di Ardea), si è svolta la XXVII rassegna polifonica di "Natale in Coro", cui hanno preso parte il "Coro Rutuli Cantores" di Ardea, diretto dal Maestro Costantino Savelloni e il "Coro InCantu" di Sezze, diretto dal Maestro Carlo Marchionne.


Una rassegna polifonica che vede ogni volta, dal 1994, la partecipazione dei più qualificati gruppi corali del Lazio e di altre regioni italiane.


Nello stesso giorno, presso la parrocchia di San Lorenzo martire nella omonima località balneare di Ardea, si è svolto il presepe vivente organizzato dalla comunità cattolica cristiana locale, evento che si ripeterà anche nel giorno dell'epifania, il 6 gennaio 2023.

Lo scenario pensato per raccontare la nascita di Gesù Cristo, è stato il giardino che si trova alle spalle della parrocchia, in viale Marino ed il piazzale antistante la chiesa, in viale San Lorenzo.

Il "pellegrinaggio" rappresentato dai due ragazzi che hanno interpretato i ruoli di San Giuseppe e della Santa Vergine Maria, è stato seguito in processione da una folta e composta schiera di credenti che, di volta in volta, si soffermavano davanti i "quadri" viventi, pensati per raccontare i momenti delle tappe che hanno portato Giuseppe e Maria fino alla capanna che rappresenta il luogo della nascita del Redentore. Durante il percorso, gli interpreti dei vari personaggi, tutti rigorosamente in costumi d'epoca che hanno preso parte al presepe vivente, al passaggio di Giuseppe e Maria, si cimentavano nella recitazione di dialoghi che rendevano ancora più suggestiva e partecipata, la rappresentazione del Santo Natale di Nostro Signore Gesù Cristo.


Sono intervenuti agli eventi in prgramma, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di Ardea, il Sindaco Maurizio Cremonini, il vice Sindaco Lucia Anna Estero, l'Assessore ai Servizi alla Persona, Simone Centore e il Consigliere Comunale Antonella Cofano, delegata dal Sindaco per Tor San Lorenzo.



Comments


bottom of page